L’ERA DEGLI INFLUENCER

L’ERA DEGLI INFLUENCER

L’ERA DEGLI INFLUENCER

Commenti disabilitati su L’ERA DEGLI INFLUENCER

Con le nuove tecnologie, tutto è in continuo mutamento e in continuo movimento.

Infatti, proprio la pubblicità è stata colpita da numerosissime modifiche negli ultimi anni: il più recente ed eclatante è legato alle grandi piattaforme di navigazione ed applicazioni web.

Attraverso ciò siamo entrati in una nuova era di comunicazione più mirata, più rapida e più economica.

Tra le pubblicità più diffuse c’è quella affidata ai piccoli annunci: dapprima su YouTube, tramite brevi video della durata di 30 secondi circa inseriti prima che i consumatori possono visualizzare il video selezionato, poi la medesima cosa anche su Instagram, dove sono sempre più diffusi annunci pubblicitari.

Ma tutto ciò non è nulla rispetto alla forma più efficace e preponderante sui social network: l’INFLUENCER!!

Ma chi è e cosa fa un’influencer?

Non si può trovare una definizione specifica, ma una plausibile potrebbe essere: “persona che si serve della propria celebrità ed influenza, su un determinato aspetto concreto; raggiunta grazie alla quasi costante presenza sui social che possiede tutte le carte in regola per poter diventare un vero e proprio testimonial per una marca“.

Dunque, sono persone che gestiscono e centrano la loro vita sulla pubblicità.

Tutto questo viene considerato una professione, anche abbastanza fruttuosa, che sta dilagando sempre più.

D’altra parte a chi non piacerebbe accettare abiti da famosi ed importanti brand, viaggiare gratis e cenare nei ristoranti più eccelsi del paese gratis con l’unica condizione di scattare foto, pubblicarle, scrivere su un blog e in definitiva fare pubblicità ad un preciso prodotto.

Sono numerosi i giovani che hanno saputo approfittare di questa moda: in Italia, la più nota è la fashion blogger Chiara Ferragni, seguita da Giulia de Lellis; in Spagna la Youtuber e fashion blogger Aid Domenech, conosciuta come Dulceida; Cameron Dallas negli Stati Uniti, che ha raggiunto la fama grazie all’applicazione Vine ed infine Sofia Richie.

Per essere definiti influencer non basta avere una quantità elevatissima di seguaci e likes, come molti pensano, ma è molto importante considerare anche le interazioni con i follower e i commenti, da cui scaturisce poi il livello di influenza che si può esercitare sui seguaci.

Ovviamente come si può facilmente immaginare, anche i grandi brand si sono affrettati ad utilizzare a loro favore questo fenomeno.

Basti pensare a Dolce&Gabbana che per una delle sue Milano Fashion Week ha chiamato in passerella tanti influencer, non a caso abbiamo visto sfilare in passerella gli stessi Cameron Dallas, Sofia Richie e Juana Zurita (influencer messicana).

Il risultato più significativo che questo colossale brand ha raggiunto è stato quello di “ringiovanire” la marca, difatti attraverso questa innovazione, Dolce&Gabbana, è riuscito ad arrivare ad un più ampio pubblico, prettamente giovanile, poiché la maggior parte dei seguaci di queste “web influencer” sono giovani tra i 15 e 30 anni.

E al contempo grazie ai social network è riuscito ad arrivare al suo pubblico in maniera più chiara e diretta.

Ovviamente Dolce&Gabbana non è l’unico brand conosciuto che ha sfruttato questa moda: molte altre firme hanno richiesto fashion blogger alle loro sfilate.

Le grandi case di moda, in questo modo, si avvicinano ai giovani diventando apparentemente anche più accessibili.

Tutto ciò ha trovato un riscontro così positivo, quasi o se non del tutto, grazie ad Instagram, che servendosi delle sue funzionalità permette di pubblicare tutto ciò che accade, dalla sfilata, agli abiti, ai backstage, nei minimi dettagli, e cosa più importante, in tempo reale.

All’inizio la figura degli influencer si pensava nell’ottica di una moda passeggera, ma ad oggi Iopessimista si sente di affermare con certezza che si tratti di un fenomeno che troverà dinanzi a se solo salite, quindi destinato ad un’inevitabile e continua crescita.

Related Posts

IL VIGILE E LA BEFANA

Commenti disabilitati su IL VIGILE E LA BEFANA

COINVOLGERE I BAMBINI NEI LAVORI PRATICI

Commenti disabilitati su COINVOLGERE I BAMBINI NEI LAVORI PRATICI

CHIARA COLOSIMO CON IOPESSIMISTA

Commenti disabilitati su CHIARA COLOSIMO CON IOPESSIMISTA

EVASIONE

Commenti disabilitati su EVASIONE

PERCHÉ ABBIAMO IL BLACK FRIDAY?

Commenti disabilitati su PERCHÉ ABBIAMO IL BLACK FRIDAY?

IL CINEPANETTONE

Commenti disabilitati su IL CINEPANETTONE

IL SILENZIO DEGLI ANZIANI

Commenti disabilitati su IL SILENZIO DEGLI ANZIANI

ROMA LA CAPITALE

Commenti disabilitati su ROMA LA CAPITALE

LE SCIE CHIMICHE

Commenti disabilitati su LE SCIE CHIMICHE

LA PORTA SOCIALE REATINA CRESCE

Commenti disabilitati su LA PORTA SOCIALE REATINA CRESCE

SCUOLA

Commenti disabilitati su SCUOLA

PAURE

Commenti disabilitati su PAURE

Create Account



Log In Your Account