LE SCIE CHIMICHE

LE SCIE CHIMICHE

LE SCIE CHIMICHE

Commenti disabilitati su LE SCIE CHIMICHE

Tutto ha inizio nei giorni 22 e 23 Gennaio 2002, quando furono firmati con l’accordo Italia-Usa: “Cooperazione Italia-Usa su scienza e tecnologia dei cambiamenti climatici“, un patto la cui relazione è facilmente reperibile sui canali ufficiali e su internet.

Va comunque riconosciuto che gli esperimenti climatici per far diminuire o aumentare le precipitazioni piovose vengono da molto lontano.

Già negli anni ’60 e ’70 negli Stati Uniti erano presenti esperimenti a riguardo con tanto di foto e testimonianze.

Per cui in questo accordo viene esplicitamente detto che saranno effettuati test sul clima per vedere nel tempo il risultato di detti esperimenti.

Ora darò la mia versione di ciò che avviene che è condivisa da molte altre migliaia di persone i tutta Italia.

Cerchiamo ora con più semplicità possibile di spiegare cosa sono le scie chimiche.

Le scie chimiche sono l’irrorazione tramite aerei nel cielo di sostanze atte a limitare o favorire la pioggia, per cui a modificare il clima naturale principalmente per fini civili e militari perché per poter funzionare le apparecchiature come i GPS, Computer, Cellulari, Radar ecc. si ha bisogno di una atmosfera il più possibile priva di umidità.

L’ umidità, le nuvole e conseguentemente la pioggia creano “attenuazione” e disturbo ai segnali radio.

Ora però cerchiamo di analizzare quali sostanze sono state trovate da enti e ricercatori privati all’interno dell’aria irrorata da queste scie.

Principalmente nano particelle di Alluminio, Cadmio, Manganese (Metalli Pesanti) perché queste nano particelle hanno proprietà igroscopiche cioè assorbono le molecole di acqua presenti nell’aria.

Così spesso una volta irrorato il cielo da queste scie la nuvolosità naturale tende a dissolversi ma si crea ora dopo ora un cielo opaco, potremmo definirlo “lattiginoso”, dove il sole fa’ fatica a penetrare con i suoi raggi.

Ora c’è da capire oltre ai benefici “tecnici” la pericolosità di queste nano particelle di metalli pesanti che noi respiriamo e ritroviamo nel cibo nell’acqua e in tutto l’ambiente.

Queste nano particelle una volta ingerite o respirate sono estremamente dannose per l’uomo perché’ sono insolubili e possono causare effetti infiammatori degeneranti; possiamo anche dire cancerogeni.

Posso anche chiedermi da profano che relazione c’è tra l’ingestione di queste e la comparsa di “nuove” malattie come la SLA, la sclerosi multipla e l’autismo con la ferma speranza che la scienza faccia il suo corso e dia risposte e soluzioni definitive in brevi tempi.

L’esatta informazione e la curiosità a mio parere sono i mezzi necessari per progettare un futuro migliore da quello attuale.

Forse anche fatto di “dura ribellione” se necessario, ma solo per regalare a noi e alle future generazioni una vita più sana e umana.

Related Posts

MANGIARE MALE UCCIDE PIU’ DEL FUMO

Commenti disabilitati su MANGIARE MALE UCCIDE PIU’ DEL FUMO

INDIFFERENZA

Commenti disabilitati su INDIFFERENZA

MILIONI DI EURO

Commenti disabilitati su MILIONI DI EURO

FERRAGOSTO CHE SCOTTA

Commenti disabilitati su FERRAGOSTO CHE SCOTTA

L’INFERMIERE: NUOVO ANNO, NUOVE RIFLESSIONI

Commenti disabilitati su L’INFERMIERE: NUOVO ANNO, NUOVE RIFLESSIONI

CONTANTE?? NO STIPENDIO

Commenti disabilitati su CONTANTE?? NO STIPENDIO

1 MAGGIO AL CHIUSO

Commenti disabilitati su 1 MAGGIO AL CHIUSO

AUTO A IDROGENO: I PRO E I CONTRO DELLA TECNOLOGIA DEL FUTURO

Commenti disabilitati su AUTO A IDROGENO: I PRO E I CONTRO DELLA TECNOLOGIA DEL FUTURO

BUON NATALE

Commenti disabilitati su BUON NATALE

LA VITA E’ UNA SOLA: DIFENDIAMOLA

Commenti disabilitati su LA VITA E’ UNA SOLA: DIFENDIAMOLA

LA MODA DEI PALLONI IN VOLO

Commenti disabilitati su LA MODA DEI PALLONI IN VOLO

Create Account



Log In Your Account