LA COSTITUZIONE ITALIANA

LA COSTITUZIONE ITALIANA

LA COSTITUZIONE ITALIANA

Commenti disabilitati su LA COSTITUZIONE ITALIANA

La settimana scorsa abbiamo iniziato l’analisi attraverso lo Statuto Albertino, oggi ci soffermiamo su quella che viene chiamata “legge delle leggi”, ossia la Costituzione italiana.

La costituzione italiana del 1947 è scritta, rigida, votata e convenzionale.

E’ scritta perché i principi ed istituti fondamentali dell’organizzazione italiana sono consacrati in un documento ed anche perché è espressamente prevista la forma scritta per le leggi che regolano la materia costituzionale.

E’ rigida perché, alle norme in essa contenute, è stata assegnata una efficacia superiore a quella delle leggi ordinarie, in maniera tale che le leggi che vanno a modificare la Costituzione stessa e le leggi in materia costituzionale devono essere adottate dal Parlamento non con un procedimento legislativo ordinario, ma attraverso una procedura aggravata.

E’ votata perché è stata redatta ed approvata dai rappresentanti del popolo eletti dall’Assemblea Costituente.

Infine è convenzionale perché le forze politiche che l’hanno redatta ed approvata erano fra loro in forte contrasto, per cui hanno cercato di dare un assetto costituzionale con delle concessioni reciproche.

La costituzione italiana è stata redatta dall’Assemblea Costituente che si riunì per la prima volta il 25 giugno 1946 e elesse successivamente Enrico de Nicola come capo provvisorio dello stato.

Il 15 luglio l’assemblea nominò una “commissione dei 75” che aveva il compito di presentare un progetto di costituzione, presentato effettivamente in data 31 gennaio 1947 all’Assemblea Costituente insieme ad una relazione del suo Presidente, Meuccio Ruini.

La discussione iniziò il 4 marzo e si concluse il 22 dicembre 1947 con la votazione finale della nostra Costituzione; fu promulgata dal capo provvisorio dello Stato il 27 dicembre 1947 ed entrò in vigore il primo gennaio 1948.

E’ all’apice della nostra piramide gerarchica, come legge fondamentale dello Stato Italiano.

Daniela Angelucci

Related Posts

DA EINAUDI A GRONCHI

Commenti disabilitati su DA EINAUDI A GRONCHI

IL PRINCIPIO DI EGUAGLIANZA

Commenti disabilitati su IL PRINCIPIO DI EGUAGLIANZA

LA CORTE COSTITUZIONALE

Commenti disabilitati su LA CORTE COSTITUZIONALE

DA COSSIGA A SCALFARO

Commenti disabilitati su DA COSSIGA A SCALFARO

IL PRESIDENTE PIU’ AMATO

Commenti disabilitati su IL PRESIDENTE PIU’ AMATO

LO STATUTO ALBERTINO

Commenti disabilitati su LO STATUTO ALBERTINO

L’ERA DI CIAMPI E NAPOLITANO

Commenti disabilitati su L’ERA DI CIAMPI E NAPOLITANO

IL RAPPORTO DI FIDUCIA TRA GOVERNO E PARLAMENTO

Commenti disabilitati su IL RAPPORTO DI FIDUCIA TRA GOVERNO E PARLAMENTO

I DOVERI COSTITUZIONALI

Commenti disabilitati su I DOVERI COSTITUZIONALI

LE FUNZIONI DEL PARLAMENTO

Commenti disabilitati su LE FUNZIONI DEL PARLAMENTO

IL GOVERNO E LE SUE FUNZIONI

Commenti disabilitati su IL GOVERNO E LE SUE FUNZIONI

LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE

Commenti disabilitati su LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE

Create Account



Log In Your Account