I SUOI PRIMI GIORNI

I SUOI PRIMI GIORNI

I SUOI PRIMI GIORNI

Commenti disabilitati su I SUOI PRIMI GIORNI

La scorsa settimana abbiamo cercato di approfondire, o comunque meglio conoscere, l’ossessione di Hitler, quell’ossessione che lo ha accompagnato durante tutta la sua vita e che ha causato le famose, purtroppo, stragi di cui è stato l’artefice.

Vediamo adesso più nello specifico chi era, e cerchiamo di conoscere, per quanto possiamo, in questa rubrica la sua vita e le sue origini.

Nacque il 20 aprile del 1889 in una locanda in un’antica cittadina dell’Austria superiore, ai confini con la Germania.

Per sua madre, Klara Polzl, era il terzo figlio; il padre era al suo terzo matrimonio, aveva origini contadine, come rivelava il suo aspetto rozzo e grossolano, anche se era riuscito comunque a salire alcuni gradini della scala sociale, ottenendo un impiego nella dogana austriaca. Era nato illegittimo e per questo motivo aveva portato per tanti anni il cognome della madre.

Solo dopo diverso tempo assunse il cognome di Hitler, in seguito ad una tardiva, quanto singolare legittimazione operata da un parroco di Dollersheim, sulla scorta di strane dichiarazioni e testimonianze.

Quello che sappiamo per certo è che non è semplice fare chiarezza nell’intreccio degli ascendenti di Adolf Hitler.

Già al momento della nascita la levatrice notò gli strani occhi azzurri del neonato.

La madre di Adolf Hitler era una donna tendenzialmente triste e sottomessa all’autorità del marito, priva di cultura ma sensibile, e comunque suggestionata dall’intelligenza del figlio, che assecondava in ogni suo capriccio, accentuandone quindi la sua prepotenza.

Proprio questa prepotenza sembrava essere innata in lui, insieme ad una propensione a sentirsi al centro delle cose.

La madre sembrava istigare, con i suoi atteggiamenti, il senso di superiorità che era nel figlio.

Il padre invece era un uomo dedito al vino, irrequieto, irascibile, egoista tanto tirannico che la sera quando tornava a casa sembrava che anche le pareti si mettessero sull’attenti.

Alla nascita di Adolf il padre aveva cinquantuno anni e la madre appena ventotto.

Cresceva a stento e la scuola non gli piaceva: preferiva piuttosto il coro dell’abbazia alle aule scolastiche; era sempre svogliato e intenzionato a non proseguire gli studi. La sua vita era segnata dalla lotta sgradevole che aveva con il padre, il quale voleva invece avviarlo alla carriera impiegatizia.

Alle grida, anche in preda dell’alcol del padre, lui rispondeva dicendo di voler fare il pittore.

Il padre non visse a lungo e Adolf non era che un ragazzetto quattordicenne quando una notte lo trovò morente sotto un tavolo di una taverna.

Anche quell’anno avrebbe meritato una bocciatura, ma il direttore comunque volle essere indulgente con lui e lo avrebbe promosso a condizione che lasciasse quella scuola.

Nonostante tutto la madre lo convinse ad iscriversi al quarto ed ultimo anno delle scuole tecniche in un altro istituto: fu colpito però ai polmoni da una lunga malattia e proprio la madre dovette mandarlo presso una zia contadina per riacquistare un po’ di vigore.

Anche Klara aveva capito che suo figlio non sarebbe mai diventato un impiegato statale, mentre lui coglieva l’occasione della malattia per dare un addio definitivo alla scuola.

Il resto, di come ha impiegato la sua vita… lo sappiamo già…

Daniela Angelucci

Related Posts

L’ORGANIZZAZIONE DELLA FABBRICA DELLA MORTE

Commenti disabilitati su L’ORGANIZZAZIONE DELLA FABBRICA DELLA MORTE

SENATRICE LILIANA SEGRE

Commenti disabilitati su SENATRICE LILIANA SEGRE

BINARIO 21

Commenti disabilitati su BINARIO 21

IL SILENZIO DEI MALATI DI AUSCHWITZ

Commenti disabilitati su IL SILENZIO DEI MALATI DI AUSCHWITZ

LA DECISIONE DELLA SOLUZIONE FINALE

Commenti disabilitati su LA DECISIONE DELLA SOLUZIONE FINALE

IL PROCESSO DI NORIMBERGA

Commenti disabilitati su IL PROCESSO DI NORIMBERGA

IL PROCESSO DI GERUSALEMME

Commenti disabilitati su IL PROCESSO DI GERUSALEMME

TUTTO NASCE DALL’OSSESSIONE

Commenti disabilitati su TUTTO NASCE DALL’OSSESSIONE

IL SILENZIO PAPALE

Commenti disabilitati su IL SILENZIO PAPALE

IL SILENZIO DI FRANCESCO

Commenti disabilitati su IL SILENZIO DI FRANCESCO

IL SILENZIO CHE RIMANE DENTRO

Commenti disabilitati su IL SILENZIO CHE RIMANE DENTRO

IL SILENZIO DEGLI EBREI E LO STARNAZZARE DELLE OCHE DI SOBIBóR

Commenti disabilitati su IL SILENZIO DEGLI EBREI E LO STARNAZZARE DELLE OCHE DI SOBIBóR

Create Account



Log In Your Account