I PROCESSI

I PROCESSI

I PROCESSI

Commenti disabilitati su I PROCESSI

Nella nostra analisi andiamo a vedere l’attività GIURISDIZIONALE, che impegna ogni anno oltre 15.000 giudici, 150.000 avvocati e riguarda milioni di processi.

E’ suddivisa in tre grandi settori: civile, penale ed amministrativo; in tutti i casi si arriva comunque ad una decisione del giudice attraverso una complessa procedura, che prende il nome di processo.

Il processo si conclude attraverso una sentenza, che è vincolante per le parti.

Per diminuire l’elevato numero di controversie, in materia civile e commerciale, vengono introdotte delle disposizioni normative, che hanno come scopo quello di aumentare il ricorso alla mediazione, ossia ad un istituto giuridico con il quale le parti cercano di raggiungere un accordo attraverso un mediatore, evitando quindi costi e tempi di un processo ordinario.

Vediamo nel dettaglio il processo civile, quello penale e quello amministrativo.

Il processo civile riguarda le controversie in materia di diritto privato, come per esempio i processi per ottenere il risarcimento danni conseguenti ad incidenti stradali… Si attiva con una istanza, ossia con una iniziativa di una parte.
L’atto attraverso cui inizia il processo si chiama atto di citazione, e con questo la parte che intende procedere in giudizio si chiama tecnicamente “attore“, che cita quindi in giudizio l’altra parte, chiamata “convenuto“.
La competenza del giudice dipende dal valore della causa, quindi dall’importo, e dal tipo di materia, ossia dall’oggetto della controversia.

Il processo penale è il procedimento diretto ad accertare e sanzionare la responsabilità penale di un soggetto per aver commesso un reato, cioè qualsiasi azione commessa in violazione di una norma per la quale l’ordinamento giuridico prevede una sanzione penale.
Nel settore penale il pubblico ministero è il giudice che da’ avvio all’azione penale ed è obbligato a procedere nei confronti di presunti colpevoli.

Il processo amministrativo è diretto alla risoluzione di controversie che riguardano il diritto amministrativo, ed una delle parti deve necessariamente essere la Pubblica Amministrazione.
In questo caso i processi hanno per oggetto atti emessi dalla Pubblica Amministrazione stessa, definiti “atti amministrativi” dei quali si contesta la legittimità o l’opportunità.
Il processo amministrativo ha due diversi organi, che sono il Tribunale Amministrativo Regionale ed il Consiglio di Stato.

Ci aggiorniamo alla prossima settimana con un altro articolo sulla nostra Repubblica.

Daniela Angelucci

Related Posts

IL RAPPORTO DI FIDUCIA TRA GOVERNO E PARLAMENTO

Commenti disabilitati su IL RAPPORTO DI FIDUCIA TRA GOVERNO E PARLAMENTO

BUON COMPLEANNO REPUBBLICA ITALIANA!

Commenti disabilitati su BUON COMPLEANNO REPUBBLICA ITALIANA!

SEGNI, SARAGAT E LEONE

Commenti disabilitati su SEGNI, SARAGAT E LEONE

IL PRESIDENTE PIU’ AMATO

Commenti disabilitati su IL PRESIDENTE PIU’ AMATO

LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE

Commenti disabilitati su LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE

IL GOVERNO E LE SUE FUNZIONI

Commenti disabilitati su IL GOVERNO E LE SUE FUNZIONI

DA COSSIGA A SCALFARO

Commenti disabilitati su DA COSSIGA A SCALFARO

L’ERA DI CIAMPI E NAPOLITANO

Commenti disabilitati su L’ERA DI CIAMPI E NAPOLITANO

IL GIUDIZIO SULLE ACCUSE

Commenti disabilitati su IL GIUDIZIO SULLE ACCUSE

LO STATUTO ALBERTINO

Commenti disabilitati su LO STATUTO ALBERTINO

DA EINAUDI A GRONCHI

Commenti disabilitati su DA EINAUDI A GRONCHI

LA COSTITUZIONE ITALIANA

Commenti disabilitati su LA COSTITUZIONE ITALIANA

Create Account



Log In Your Account