CORONAVIRUS ATTO VII

CORONAVIRUS ATTO VII

CORONAVIRUS ATTO VII

Commenti disabilitati su CORONAVIRUS ATTO VII

Iopessimista purtroppo continua questa sequenza di articoli descrivendo la situazione italiana a proposito di COVID-19 e la strage degli innocenti italiani che continuano a morire a centinaia sotto i colpi del virus.

AGGIORNAMENTI

Oggi, Iopessimista oltre a ribadire di rimanere a casa per il bene di tutti cerca di analizzare e riflettere sul perché di tanta superficialità da parte di personaggi chiamati a gestire l’emergenza italiana.

Che sia una tragedia senza precedenti, che la si possa chiaramente chiamare terza guerra mondiale, che sia una situazione sconosciuta a tutto il mondo, che sia un dramma mai visto dal dopoguerra a oggi, non vi è alcun dubbio e Iopessimista con la sua umiltà ammette che mai prima ad ora è avvenuta una simile situazione.

Così come bisogna ammettere che la pandemia ormai ha raggiunto la quasi totalità degli stati del mondo.

Però, Iopessimista non accetta e non accetterà mai nessuna scusa da nessun membro del governo italiano che ha gestito l’emergenza.

Due sono i punti su cui, Iopessimista si indigna anzi si vergogna dello stato italiano:

Il primo è la mancanza dei dispositivi di protezione, a distanza di cinquanta giorni dall’inizio del problema, non solo per i cittadini ma addirittura al personale medico, infermieristico e forze dell’ordine, assolutamente vergognoso; aggravando contagi e morte anche tra queste figure professionali.

Il secondo è il fatto che non sono stati mandati rinforzi (medici, infermieri ecc..) e mezzi (ospedali da campo, forze dell’ordine, ambulanze ecc..) nelle regioni più colpite, nei primissimi giorni e non a distanza di 30 giorni con bandi (giusti e legittimi per carità della protezione civile, esercito ecc..) ma completamente in ritardo.
Anzi Iopessimista vorrebbe proprio conoscere il perché di questi ritardi che sono costati e che stanno costando migliaia di morti.

Ormai in Italia il dato è tratto, innocenti che continuano a morire quotidianamente senza che nessun alto dirigente abbia avuto l’onere di dimettersi o di ammettere che qualcosa non ha funzionato; si comincia a parlare di qualche dato positivo ma troppo poco per intravedere una luce in fondo al tunnel.

Iopessimista si domanda quando vi sarà un mea culpa del governo?

Iopessimista vi da appuntamento al prossimo atto.

Related Posts

AUGURI DA GRECCIO

Commenti disabilitati su AUGURI DA GRECCIO

RICORDI DI MEZZA ETA’ (2)

Commenti disabilitati su RICORDI DI MEZZA ETA’ (2)

IL 5G E I RISCHI REALI DI QUESTA TECNOLOGIA

Commenti disabilitati su IL 5G E I RISCHI REALI DI QUESTA TECNOLOGIA

RINASCERE SI PUO’

Commenti disabilitati su RINASCERE SI PUO’

LO STILE AL MASCHILE

Commenti disabilitati su LO STILE AL MASCHILE

NOTIZIE SCONCERTANTI

Commenti disabilitati su NOTIZIE SCONCERTANTI

PERCHÉ ABBIAMO IL BLACK FRIDAY?

Commenti disabilitati su PERCHÉ ABBIAMO IL BLACK FRIDAY?

CORONAVIRUS V ATTO – APPELLO

Commenti disabilitati su CORONAVIRUS V ATTO – APPELLO

BUON NATALE

Commenti disabilitati su BUON NATALE

CARA PENSIONE

Commenti disabilitati su CARA PENSIONE

L’INQUINAMENTO DEI DIESEL

Commenti disabilitati su L’INQUINAMENTO DEI DIESEL

IL DRAMMA DI AYMAVILLES

Commenti disabilitati su IL DRAMMA DI AYMAVILLES

Create Account



Log In Your Account