CIBO A DOMICILIO

CIBO A DOMICILIO

CIBO A DOMICILIO

Commenti disabilitati su CIBO A DOMICILIO

Oggi, Iopessimista in questo articolo, esamina il continuo cambiamento nei modi di acquisto degli italiani, nel settore alimentare ed enogastronomico, analizzando in particolare il cosiddetto “cibo a domicilio“.

Perché? La domanda nasce spontanea e la risposta sembra quasi scontata.

Vantaggi e svantaggi li possiamo immaginare, ma ogni persona ha un suo modo di agire, pensare e gustare cibo per cui Iopessimista non entrerà nel merito di cosa sia giusto o meno.

Iopessimista si limiterà a pubblicare qualche dato, rispetto agli anni precedenti per produrre riflessioni da sottoporre a voi lettori:
e-commerce +20%;
consegne di cibo pronto a domicilio +50%;
food & grocery (prodotti da supermercato ed enogastronomici) + 40%;
ormai quasi il 70% dei cittadini del nostro paese ha la possibilità di acquistare online;

Insomma dati abbastanza sorprendenti ma in linea con le esigenze della popolazione.

Un mercato in continua evoluzione e che sarà sicuramente protagonista del futuro degli italiani a fronte di un dato anch’esso sorprendente su cui riflettere, circa il 45% della popolazione non ha voglia di cucinare.

Le abitudini degli italiani sono cambiate? Oppure si sono adeguate al progresso? O addirittura si sono evolute alle nuove tecnologie?

A Iopessimista piacerebbe conoscere il vostro pensiero per comprendere, se effettivamente stia cambiando e come, il modo alimentare delle persone e se realmente ci si stia indirizzando verso la classica direzione del solo “clik” per ordinare cibo a domicilio.

Certamente, Iopessimista è sempre favorevole al progresso tecnologico che aiuta a vivere meglio, ma vede con un po’ di diffidenza quel “clik” a un’app o a un sito internet per l’acquisto di cibo, soprattutto perché negherebbe alle persone di trascorrere quei momenti più o meno felici dietro ai fornelli e che in molte occasioni possono produrre sorrisi, prelibatezze e confronti tra persone.

Secondo Iopessimista, i nuovi lavori insieme alle nuove tecnologie stanno cambiando non solo le nostre abitudini ma anche i nostri gusti e le nostre voglie alimentari.

Iopessimista conclude l’articolo con una domanda: cibo a domicilio con un clik o cibo cucinato ai fornelli?
A voi la risposta cari lettori…

Related Posts

IL DRAMMA DI AYMAVILLES

Commenti disabilitati su IL DRAMMA DI AYMAVILLES

SCUOLA

Commenti disabilitati su SCUOLA

BUON NATALE

Commenti disabilitati su BUON NATALE

LA FRANCIA E LE PRESIDENZIALI

Commenti disabilitati su LA FRANCIA E LE PRESIDENZIALI

AUTO A IDROGENO: I PRO E I CONTRO DELLA TECNOLOGIA DEL FUTURO

Commenti disabilitati su AUTO A IDROGENO: I PRO E I CONTRO DELLA TECNOLOGIA DEL FUTURO

ECONOMIA E CORONAVIRUS

Commenti disabilitati su ECONOMIA E CORONAVIRUS

IL CITTADINO NON REAGISCE

Commenti disabilitati su IL CITTADINO NON REAGISCE

LA RACCOLTA DEL FARMACO

Commenti disabilitati su LA RACCOLTA DEL FARMACO

MANGIARE MALE UCCIDE PIU’ DEL FUMO

Commenti disabilitati su MANGIARE MALE UCCIDE PIU’ DEL FUMO

IL FITNESS E I RISULTATI MANCANTI

Commenti disabilitati su IL FITNESS E I RISULTATI MANCANTI

LA SOFFERENZA DI CHI RESTA

Commenti disabilitati su LA SOFFERENZA DI CHI RESTA

DIECIMILA VOLTE GRAZIE

Commenti disabilitati su DIECIMILA VOLTE GRAZIE

Create Account



Log In Your Account