AMATRICE: LA DESOLAZIONE

AMATRICE: LA DESOLAZIONE

AMATRICE: LA DESOLAZIONE

Iopessimista torna ad Amatrice.

Percorriamo la strada principale del paese ed ecco che il nostro pensiero si racchiude in una sola parola: desolazione.

Il silenzio avvolge il nostro cuore mentre un nodo in gola prende possesso delle nostre anime.

La luce del giorno ci accompagna lungo l’unica via centrale percorribile e atterriti usciamo dal paese con la piena consapevolezza che aiutare il prossimo, è una dote.Non si inventa nulla.

Quante parole sprecate e inutili, quanto fiato buttato al vento per una ricostruzione mai avvenuta.

Ma dove sono tutti coloro che tra mille passerelle hanno dispensato promesse?

Iopessimista consiglia di visualizzare il video e dopo, se c’è qualcuno, batta un colpo.. Aiutiamola!!

Related Posts

RIETI BAMBINI: COSTRUIAMO UN PRESEPE CON I MATTONCINI

Commenti disabilitati su RIETI BAMBINI: COSTRUIAMO UN PRESEPE CON I MATTONCINI

RIETI: PRESEPE IN CATTEDRALE

Commenti disabilitati su RIETI: PRESEPE IN CATTEDRALE

CONTIGLIANO(RI): PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO

Commenti disabilitati su CONTIGLIANO(RI): PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO

RIETI DIGITAL: IL PROGRAMMA

Commenti disabilitati su RIETI DIGITAL: IL PROGRAMMA

RIETI SPORT FESTIVAL: XTREME GYM LA PALESTRA PROTAGONISTA

Commenti disabilitati su RIETI SPORT FESTIVAL: XTREME GYM LA PALESTRA PROTAGONISTA

NOI NEL LIBRO – Iopessimista & Solea

Commenti disabilitati su NOI NEL LIBRO – Iopessimista & Solea

DATI UFFICIALI SULLA POVERTA’ REATINA

Commenti disabilitati su DATI UFFICIALI SULLA POVERTA’ REATINA

BALLOTTAGGIO

Commenti disabilitati su BALLOTTAGGIO

SANITA’ REATINA: INTERROGAZIONE DEL SENATORE GASPARRI

Commenti disabilitati su SANITA’ REATINA: INTERROGAZIONE DEL SENATORE GASPARRI

RIETI: PREMIO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Commenti disabilitati su RIETI: PREMIO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

A ROCCHETTE PUOI

Commenti disabilitati su A ROCCHETTE PUOI
comments
  • No, nulla cade dal celo, le calamità naturali sono tali e lo stato, non ne è responsabile, certo occorre che lo stato AIUTI, ma occorre in primis, che i cittadini, e i primi cittadini si diano una mossa, e poi ci si può lamentare, vedi Emilia ed altre zone colpite da calamità, dico ciò perchè assieme ad associazione della mia zona abbiamo da subito portato aiuti ad Amatrice, dalla Romagna, abbiamo inviato, e portato viveri , pasta, ed acqua, fieno per animali, integratori alimentari per la croce rossa, poi assieme al mio moto club, abbiamo organizzato una festa e raccolto 2000 euro, preso appuntamento, con il sindaco ed un assessore, ed una domenica mattina simo andati a fare visita e consegnare, la ricevuta bonifico per Amatrice Amala , Amatrice 2.0, con tanto di assegno gigante, figurativo, siamo arrivati (dopo avere avvisato con un mese di anticipo) una domenica mattina in 13 moto, alle 11, nessuno sapeva nulla, il sindaco ed assessore irreperibili, tutti in festa, dopo tutto era domenica, euro sono pochi , ma è un gesto non dovuto, non abbiamo ricevuto neppure una nota di ringraziamento, io torno ad amatrice a trovare amici che hanno un ristorante, ma la mia esperienza in aiuti si è chiusa qui

    • Buonasera Michele, lei ha ragione. Mi dispiace moltissimo per il disguido e per la maleorganizzazione degli amministratori. In cuor nostro speriamo sempre in una possibile sinergia Stato/amministratori/cittadini. Per ora nulla di tutto ciò, ma la responsabilità dei governi succedutisi dal maledetto 24 agosto 2016 a oggi è gravissima. Da vergognarsi per come hanno aiutato le popolazioni in inverno. Noi di IOPESSIMISTA la invitiamo a tornare ad Amatrice o Rieti, ad avvertirci con qualche giorno d’anticipo, per poter pranzare insieme e chiacchierare su come poter aiutare la popolazione. Non esiti a contattarci..

  • Immagino la tua delusione MICHELE e purtroppo non mi stai raccontando nulla di nuovo!
    Il vostro è stato un gesto ammirevole!
    io per lavoro mi reco ad Amatrice 2 volte la settimana e noto una “calma” fastidiosa, come se questa situazione di disagio sia diventata una normalità con la quale convivere! Nel tuo caso le “autorità” non si sono neanche degnate di presentarsi per ricevere donazioni arrivate dal cuore!
    Molti come voi hanno aiutato i cittadini amatriciani nel momento di piena emergenza, voi avete continuato a farlo e avete ricevuto una ,”porta in faccia” dal sindaco e da assessore! Per questo dico che la situazione di Amatrice è diventata troppo silenziosa e chissà probabilmente a qualcuno fa comodo questo silenzio troppo rumoroso per chi come noi crede ancora nella dignità umana!
    Comunque la prossima volta che venite ad Amatrice mi farebbe piacere pranzare insieme!
    DANIELE

  • Ciao Michele! Capisco la tua delusione! Hai perfettamente ragione quando dici che i primi a farsi sentire e ad agire dovrebbero essere i primi cittadini per il bene della propria comunità, che tanto dicono di amare!
    Sono rimasto scandalizzato nel leggere che nessuna “autorità” comunale abbia mantenuto la parola data a voi e sopratutto non si sia presentata ad un appuntamento di SOLIDARIETÀ programmato da mesi.
    LA RACCOLTA FONDI FATTA CON IL CUORE NON SONO MAI PICCOLE SOMME Onore a voi, alla vostra popolazione, alle vostre associazioni e al vostro motoclub per i gesti sinceri che avete dedicato ad AMATRICE!
    La prossima volta che venite ad AMATRICE ci farebbe piacere andare a pranzo insieme!
    Grazie di cuore da tutto il gruppo di IOPESSIMISTA con l’animo OTTIMISTA

  • Comments are closed.

    Create Account



    Log In Your Account